Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Il pranzo prima dell’allenamento

Durante la settimana, la maggior parte dei cicloamatori lavora: per chi non vuole limitare ai weekend l’allenamento, una possibilità consiste nello sfruttare le pause pranzo. In questo caso è importante non trascurare l’alimentazione: meglio evitare di uscire in bici a stomaco vuoto, per non patire poi i morsi della fame. Altrettanto sbagliato è mangiare a ridosso dell’allenamento: la qualità della prestazione sarebbe infatti scadente, essendo il nostro organismo impegnato nella digestione.

La soluzione ideale consiste nel fare un’abbondante spuntino a metà mattinata. Si può iniziare con un panino alla bresaola, povera di grassi e ricca di proteine. Poi si può passare a un frutto: meglio se una banana, energetica e ricca di potassio ( importante per supportare la funzione muscolare), o – stagione permettendo – uva e agrumi, per il loro contenuto di antiossidanti e vitamina C.

Durante l’allenamento vero e proprio, già in fase di riscaldamento il cicloamatore può consumare una barretta energetica, per fare scorta di carboidrati. In questo caso, prima di spingere sui pedali, è consigliato aspettare una ventina di minuti.
A livello di liquidi, è invece sufficiente portarsi nella borraccia un integratore di sali minerali, che va bevuto gradualmente, senza aspettare la sensazione di sete.