Skip to main content
Basket

La dieta durante la gara

Durante una gara, gli atleti potrebbero avere un aumentato fabbisogno calorico: l’alimentazione, infatti, può aiutarli a ottimizzare il rendimento e ad avvertire meno la fatica, soprattutto se lo sforzo è intenso e prolungato.

Nel caso specifico del basket, per le caratteristiche stesse della competizione (l’azione è continua), non è così semplice alimentarsi in partita: l’unico momento che lo consente veramente è rappresentato dall’intervallo lungo di 15 minuti, tra secondo e terzo periodo. Per questa ragione (e dato anche che difficilmente un match di pallacanestro supera le due ore di durata), è importante che i cestisti curino l’alimentazione prima della gara. L’ultimo pasto deve essere consumato tra le due e le quattro ore prima del fischio d’inizio, privilegiando cibi facilmente digeribili (come: pasta, pesce cotto ai ferri o al vapore, insalata, pane tostato con marmellata o miele, frutta fresca) e con un potere calorico che è proporzionale allo sforzo che l’atleta dovrà sostenere. In partita è bene che il giocatore si rifornisca di zuccheri e, soprattutto, che compensi le perdite idrosaline legate all’abbondante sudorazione. Più che uno spuntino vero e proprio, è quindi sufficiente assumere liquidi con contenuto di zuccheri e sali minerali.

Tra secondo e terzo quarto, il cestista può comunque ricorrere a una razione di ristoro: l’importante è che il “pasto” non sia superiore ai 50 grammi. Particolarmente, indicata, in questo senso è la frutta secca glucidica, ricca di zuccheri e povera di grassi: come albicocche, prugne, fichi e uvetta.

Prodotto energetico-salino per sportivi

Con Fruttosio, Maltodestrine, Sali Minerali e Vitamine C ed E

Un tuo alleato

Prima, durante e al termine dell' attività fisica

Polase & Polase Sport: differenze

Perché scegliere Polase Sport in caso di attività sportiva?