Skip to main content
Calcio

La rimessa laterale

La rimessa con le mani viene troppo spesso sottovalutata, sia dagli allenatori sia dai giocatori, dando per scontata solo la sua funzione essenziale di rimettere in gioco il pallone dopo che esso è uscito oltre la linea laterale del campo. In realtà, oltre a necessitare di un’adeguata preparazione (onde evitare sanzioni dell’arbitro in caso di errori, cioè l’assegnazione della stessa alla squadra avversaria), può anche costituire un fattore di vantaggio nella costruzione di azioni offensive.

Ma procediamo con ordine. Come si deve effettuare correttamente una rimessa laterale? Il regolamento ufficiale dispone che la palla deve essere lanciata contemporaneamente con entrambe le mani, partendo da dietro la testa e non oltre il limite del centro della propria testa, con entrambi i piedi al suolo e fuori dalla linea del campo. Gli avversari devono stare almeno a due metri di distanza e la palla è in gioco non appena entra in campo. Per effettuare lanci più lunghi, ci si può allenare nell’inarcare maggiormente il busto all’indietro, in modo che la “frustata” che si dà al pallone risulti più potente. Allo stesso scopo, le rimesse possono essere fatte dopo una breve rincorsa, facendo sempre attenzione che i piedi siano rigorosamente a terra al momento del lancio. Se la posizione di lancio è in corrispondenza della trequarti di campo avversaria, con una lunga gittata le rimesse possono diventare pericolose come un calcio d’angolo.

In caso di rimessa breve, l’importante è servire i compagni smarcati mettendogli la palla sui piedi o sul petto, non a mezza altezza, per evitare controlli difficili. In fase offensiva si possono inventare vari schemi, in fase difensiva sempre meglio spedire la sfera in avanti il più lontano possibile dalla propria area. E in caso di pioggia o umidità, la palla va passata sulla maglia per asciugarla prima di battere: altrimenti la figuraccia è dietro l’angolo…

Prodotto energetico-salino per sportivi

Con Fruttosio, Maltodestrine, Sali Minerali e Vitamine C ed E

Un tuo alleato

Prima, durante e al termine dell' attività fisica

Polase & Polase Sport: differenze

Perché scegliere Polase Sport in caso di attività sportiva?