Skip to main content
Mountain Bike

L’importanza del riscaldamento

Prima di affrontare una gara è bene che il biker esegua una sessione di riscaldamento, altrimenti noto come “warm up”: affrontare un’attività fisica intensa a freddo, infatti, aumenta la probabilità di contrarre un infortunio.

Il riscaldamento si può idealmente suddividere in due fasi: la prima può essere considerata generica, perché comune ad altre discipline sportive, e consiste in esercizi a corpo libero, seguiti da alcuni minuti di camminata veloce o corsa lenta. Nella seconda parte del warm up, invece, è bene che il biker effettui una pedalata, senza forzare il ritmo, e che lavori sull’elasticità dei muscoli con esercizi di stretching.

Un riscaldamento ben svolto porta innumerevoli benefici. Innanzitutto provoca un aumento della temperatura corporea: a livello cardiovascolare, l’irrorazione sanguigna è migliore, con effetti positivi sul processo di ossigenazione dei muscoli, che diventano così più flessibili e meno soggetti al rischio di strappi e stiramenti.

Il riscaldamento agisce direttamente anche su tendini e articolazioni: i primi vedono accrescere la propria elasticità mentre le seconde sono meglio lubrificate, in quanto il warm up aumenta la produzione del liquido sinoviale contenuto nella cavità articolare. A guadagnare in fluidità saranno i movimenti dell’atleta, che sarà più sciolto.

Prodotto energetico-salino per sportivi

Con Fruttosio, Maltodestrine, Sali Minerali e Vitamine C ed E

Un tuo alleato

Prima, durante e al termine dell' attività fisica

Polase & Polase Sport: differenze

Perché scegliere Polase Sport in caso di attività sportiva?