Skip to main content
Tennis

Il bisogno di carboidrati nel corso di un match

Nel corso di una sessione di allenamento o un match, in funzione della durata e dell’intensità dello sforzo fisico, le principali fonti di energia utilizzate dal tennista sono i carboidrati e i grassi.

Già dopo 60-90 minuti di lavoro sul campo, le scorte di carboidrati presenti nell’organismo dell’atleta si riducono (si stima che i professionisti consumino fino a 60 grammi di carboidrati per ora di gioco). Per compensare queste perdite, il tennista può consumare soluzioni zuccherine contenenti fruttosio. Questo carboidrato, caratterizzato da un basso indice glicemico, rilascia energia che aiuta il tennista a prevenire l’insorgere di una sensazione di stanchezza. Vanno bene anche le maltodestrine, che rispetto a fruttosio liberano l’energia in modo più graduale.

Le bevande per lo sport dovrebbero contenere una concentrazione di carboidrati compresa tra il 5 e il 7%: è bene evitare concentrazioni superiori, perché in questo caso l’assorbimento sarebbe più lento.

Durante l’allenamento o la partita il tennista non deve limitarsi a bere solo queste soluzioni: quantità in eccesso (da 1,5 a 2 litri in un’ora) rischiano infatti di sottoporre ad uno stress eccessivo il sistema digestivo.

Bisogna quindi alternarne il consumo con quello di semplice acqua, meglio se arricchita con sali minerali in modo tale da mantenere un corretto equilibrio idrico.

Prodotto energetico-salino per sportivi

Con Fruttosio, Maltodestrine, Sali Minerali e Vitamine C ed E

Un tuo alleato

Prima, durante e al termine dell' attività fisica

Polase & Polase Sport: differenze

Perché scegliere Polase Sport in caso di attività sportiva?