Skip to main content
Volley

Il bagher

Spesso una buona difesa è la base per impostare un’azione vincente. Da qui l’esigenza di poter migliorare il proprio bagher, che, il più delle volte, è il fondamentale con il quale si riceve. La tecnica è semplice: si uniscono gli avambracci  l’uno all’altro, per formare un piano sul quale far rimbalzare la palla. È importante ricordarsi di alcune regole: i pollici, durante l’unione, devono rimanere simmetrici e alla stessa altezza, le mani possono anche invertire la loro posizione, da sopra a sotto e viceversa (il tipo di unione dipende unicamente da preferenze e attitudini individuali). La palla non deve essere colpita con le mani unite ma con quell’area che va dai polsi a metà avambraccio. Per chi si avvicina alla pallavolo per la prima volta esercitarsi nel bagher è fondamentale: per questa ragione, inizialmente, è bene utilizzare palloni più leggeri, per poi passare a quelli regolamentari. In questo modo si riduce la rottura dei capillari superficiali degli avambracci, che normalmente si verifica la prima volta che si effettuano dei bagher. Come ogni fondamentale il bagher migliora quanto più lo si allena. Un esercizio tipico per il libero, ma utile per chiunque desideri migliorarsi in difesa, è questo: serie di bagher a muro, da distanza ravvicinata, con traiettoria tesa e obbligo di separare le braccia dopo ogni tocco. Serve per allenare il piano di rimbalzo obbligando il giocatore e ricomporlo dopo ogni volta.

Prodotto energetico-salino per sportivi

Con Fruttosio, Maltodestrine, Sali Minerali e Vitamine C ed E

Un tuo alleato

Prima, durante e al termine dell' attività fisica

Polase & Polase Sport: differenze

Perché scegliere Polase Sport in caso di attività sportiva?